Gara di barche solari – Avigliana 2014

La storica gara internazionale di barche solari di Avigliana, ormai giunta alla 11esima edizione” si correrà domenica 31 agosto 2014 al Lago Grande di Avigliana (TO). A organizzarla sono il comune di Avigliana (Ufficio Ambiente ed Energia insieme all’ufficio cultura) e l’Ente Parchi Alpi Cozie (che gestisce l’area naturale dei laghi).

Per l’occasione, Lumachina rientra in servizio (si sta godendo un anno sabbatico dal blog) per far parte della giuria. Su Ecowiki troverete i risultati delle varie prove (resistenza, velocità, slalom) e qualche commento alla gara. La suddivisione in classi dei partecipanti sarà controllata dai giudici prima della partenza, dopo aver verificato i requisiti di ogni barca.

Dettagli su Twitter ( #BarcheSolari ) e foto nel gruppo di Facebook ( Italian Solar Challenge ).

A domani!

A Bolzano anche gli immigrati han cura dei beni comuni

integrazione e cura dei beni comuniIl sindaco di Bolzano, Luigi Spagnolli, alla conferenza stampa di presentazione della fiera CasaClima ha detto: “non possiamo stare bene a spese di altri”. Non è buonismo il suo, ma lungimiranza. Gli altri, quelli che oggi riusciamo a sfruttare per poterci permettere i lussi che ci circondano, un bel giorno verranno a chiedercene conto!

Spagnolli ha riassunto efficacemente il problema morale che mina la cooperazione internazionale e prova migrazioni. Noi occidentali non ci sentiamo moralmente in colpa per esserci sviluppati prima di altri e pertanto non gradiamo l’ipotesi di limitare i nostri consumi per permettere ad altri di aumentare i propri. Loro si sentono in credito, noi non ci vogliamo sentire in debito.

Secondo me il problema nasce dalla grande distanza tra le nostre azioni e i loro effetti. Non siamo stati noi di persona, ma i nostri predecessori (distanza temporale) a colonizzare il terzo mondo. Non sfruttiamo qualcuno che conosciamo personalmente (distanza spaziale ed emotiva), ma compriamo prodotti nati, lavorati e confezionati da sconosciuti.
Infine, (rassicurazione morale) permetteremo loro di beneficiare della nostra tecnologia “pulita”, in modo che possano evitare i nostri errori.

Read more

Che cosa vedremo di nuovo a CasaClima 2014?

Fiera CasaClima 2014

Fiera CasaClima 2014Ci sarà anche Diogene, la casa più piccola del mondo disegnata dall’archistar Renzo Piano, alla prossima edizione della fiera CasaClima a Bolzano.

Il programma e’ stato presentato stamattina a Milano e la fiera aprirà i battenti il prossimo 23 gennaio e sarà visitabile fino a domenica 26.

Nell’edizione 2014 di CasaClima si punta molto alla riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Tra i numerosi eventi organizzati mi interessa la mostra “Risanamento oggi e domani” di APA (Associazione Provinciale dell’Artigianato di Bolzano). Ci saranno modelli in scala 1:1 della trasformazione di costruzioni ad alto consumo energetico in edifici CasaClima di classe energetica A, B o Gold. Molto utili le indicazioni degli “errori da evitare”.

Read more

Mandiamo i civili in missione di pace!

AiutoCheMancaOggi ActionAid e Oxfam, insieme a tanti attori economici e istituzionali, chiedono al Governo e al Parlamento italiano di aumentare l’efficacia delle politiche di cooperazione allo sviluppo. Lo fanno con la campagna L’Aiuto Che Manca

Il punto su cui trovo giusto riflettere, oltre all’aumentare il volume di risorse destinato alle politiche di sviluppo e cooperazione, per riallineare l’Italia agli standard e agli impegni presi a livello europeo e internazionale, e’ quello in cui si chiede di:

Attuare scelte di politica estera che prevedano che una parte delle risorse per le missioni internazionali di pace siano investite in iniziative e programmi di cooperazione e rafforzamento della democrazia, portati avanti dalla società civile locale e italiana. Una misura attuabile già per le missioni che avranno corso nel 2014.

Read more

Draghi randagi: un libro fantasy con basi ecologiche

romanzo fantasy di Francesca D'Amato

Il randagismo sulle Alpi e’ un problema grave, specie quando a essere abbandonati sono dei draghi.

Draghi randagi e’ un romanzo fantasy che ho scritto io e di cui i lettori di ecowiki potrebbero apprezzare alcuni aspetti naturalistici che un normale appassionato di fantasy sorvolerebbe.

Il randagismo menzionato nel titolo e’ facile da intuire: una nidiata di draghetti viene allevata da Azzone Visconti (siamo sul Lago Maggiore, nel 1325) per farne bestie da guerra. Le cose vanno male: i draghi sono difficili da mantenere, crescono troppo e vengono reclamati dai loro parenti selvatici. Adattarsi ai ritmi della natura, dopo aver vissuto in cattività, non e’ per nulla facile. Non lo e’ per i cani abbandonati lungo le autostrade d’estate e non lo e’ per i draghi.

Read more

Senzatetto coltiveranno un orto biologico

reinserimento lavorativo e sociale grazie a un orto bioologicoAlcuni senzatetto di Milano hanno iniziato a coltivare un orto biologico grazie al progetto “La MIA Terra”.

L’orto si trova in un terreno privato di Bollate, nel Parco delle Groane, e gli ortaggi saranno destinati ai GAS, ai negozi e ai mercati bio locali, oltre che alla cena che l’associazione offre ai senza fissa dimora ogni domenica sera in Piazza Affari.

Oltre alla produzione agricola, ci saranno anche uno spazio per la didattica rivolta alle scuole e dei cavalli per curare la ludopatia. L’ippoterapia e l’orticultura possono essere d’aiuto a chi cerca di disintossicarsi dalle slot machine perché sostituiscono la speranza matematicamente delusa del gioco d’azzardo, alimentata da una potente fame di relazioni e di futuro. Veder crescere una pianta o essere salutati da un cavallo grazie ai propri sforzi restituisce fiducia a chi nella vita ha perso tutto.

Stranieri e raccolta differenziata: Milano coinvolge tutti

Milano spiega agli stranieri come differenziare i rifiuti

Aiutare gli stranieri a fare correttamente la raccolta differenziata e’ l’obiettivo della campagna di comunicazione “Milano e’ il mio futuro” lanciata ieri a Milano da AMSA e CONAI, con il contributo del Comune di Milano.

Secondo un sondaggio della società Ipsos del dicembre 2012, il 57% dei nuovi cittadini dichiara di non aver mai fatto la raccolta differenziata nel proprio Paese d’origine e, in Italia, incontra difficoltà per la complessità delle regole e l’assenza di informazioni nella propria lingua.

Read more

Impacchettare i regali in stile naturale

laboratorio creativo regali

Per i pacchi regalo ho scelto uno stile naturale. Quelli che vedete nella foto li ho fatti durante la giornata dedicata al caffè Original SIN, organizzata da ChangeUp! al bio bistrot OMfood di Milano.

Read more

Fondi di caffè: deodorano, abradono e piacciono alle piante

riutilizzo dei fondi di caffeI fondi di caffè possono tornare direttamente alla natura. Basta aggiungerli al terreno sotto le piante acidofile (azalee, aghifoglie, …) ovviamente senza esagerare! Non si possono svuotare caffettiere e caffettiere nei vasi sul balcone, altrimenti il terreno diventa inospitale.

Il caffè non piace molto a formiche e lumache, potete quindi usarlo per delimitare gli spazi in cui non volete che questi animaletti entrino.

I fondi di caffè hanno altre due proprietà interessanti: deodorano e abradono.
Queste due caratteristiche rendono possibile riutilizzarli in diverse circostanze. Le creme a cui aggiungete i fondi di caffè toglieranno gli odori dalle superfici su cui le usate: siano esse le mani che hanno pelato le cipolle, i piedi dopo una lunga passeggiata o il frigorifero. I grani vi aiuteranno con uno scrub naturale e potrete aggiungerli al sapone per ottenere una crema abrasiva economica e profumata.

Read more

21 novembre: giornata del caffè bio a Milano

Inaugurazione bistrot bioGiovedì 21 novembre OM Food, il bistrot biologico in Corso Magenta 12 a Milano, ospita il primo corner ORIGINAL SIN, il progetto della rete Sole Italia Natura dedicato al caffè in tutte le sue sfumature.

La prima colazione è uno dei pasti fondamentali e andrebbe consumato con calma, dedicandosi il tempo necessario per iniziare bene la giornata, scegliendo prodotti sani e di qualità. Da OM Food caffè biologico e cappuccini eseguiti ad arte accompagnano il panettoncino-muffin Pan d’OM, l’innovativa interpretazione di OM Food del tipico dolce milanese, tutto naturale. Altamente digeribile, è realizzato con lievito madre e senza grassi saturi: il burro è sostituito dall’olio di oliva. Il gusto è delizioso e al posto delle uvette ci sono mirtilli e bacche di goji dalle proprietà antiossidanti.

Il caffé Espresso Ecologico Tostato ad Aria Pulita (brevettato), viene lavorato in totale assenza di sostanze inquinanti, ha una eccellente uniformità cromatica e le peculiarità organolettiche sono valorizzate.

Read more