Acqua di cocco: ricca di proprietà benefiche o trovata pubblicitaria?

Pubblicato il

L’acqua di cocco è in sostanza il liquido che si trova all’interno delle noci di cocco ancora verdi ed acerbe. Essa ha un aspetto traslucido e chiaro. Molti propongono questa acqua come una sostanza dalle numerose proprietà nutritive e benefiche, altri la additano come un elisir falso. Qual’è la verità?

Che cos’è

L’acqua di cocco è il liquido chiaro e traslucido contenuta nei frutti acerbi della Cocos nucifera. Tale sostanza si genera prima che il frutto costituisca la polpa per cui è noto. L’estrazione viene fatta a circa 7 mesi di vita del frutto, raccolto direttamente dall’albero e non al suolo come il frutto maturo.

Il periodo deve essere ben calcolato perché se è troppo giovane non produce sostanze nutritive e il gusto del liquido è molto amaro. Per l’estrazione si forano gli strati più esterni della noce e si taglia una fetta all’estremità. Ogni noce contiene sino a 1 litro di acqua di cocco, la quantità dipende da diversi fattori.

Perché questo liquido è così famoso

L’acqua di cocco viene commercializzata per le sue proprietà, quali:

  • la capacità reidratante, in particolare con problemi di dissenteria.
  • La percentuale di potassio contenuta: questo sale è quello che si perde in particolare con le feci, nel sudore e nella termoregolazione.
  • Capacità rinfrescante e vitamina C.
  • Contenuto di citochine, antinvecchiamento, antitrombotiche, anticancerogene.
  • Presenza di enzimi bioattivi che favoriscono la digestione

Miti e falsi sull’acqua di cocco

L’acqua di cocco a differenza della polpa, è priva di lipidi. Per questo motivo sta riscuotendo grande successo come Energy Drink per gli sportivi. La verità però è che ha ridotto contenuto di grassi, di calorie, di carboidrati, ma anche di Sali minerali, come sodio, potassio, magnesio e calcio, non ha proteine. Di fatto non è un alimento molto energetico e nutriente quindi e la parte calorica è attribuibile perlopiù ai glucidi.

Non è vero che l’acqua di cocco aiuta a perdere peso, o meglio, è vero ma è perché provoca la diarrea e la perdita di peso è una conseguenza di questo disturbo. D’altra parte può essere un aiuto contro l’ostruzione di stomaco. Da sola l’acqua di cocco non rafforza il sistema immunitario come viene pubblicizzato.

É anche un mito che questa acqua prevenga i calcoli renali: la prevenzione di questa sostanza è la medesima che può dare bere molta acqua minerale, ma di contro un consumo eccessivo può dare problemi. Di fatto l’acqua di cocco non è sconsigliata a nessuno, perché non ha nutrienti tali da incidere in alcun modo sull’organismo. Di certo essa comunque è una delle bevande più rinfrescanti che ci sono, è molto dissetante.

Le vere proprietà dell’acqua di cocco

  • Proprietà che favoriscono la digestione, stipsi, parassiti intestinali, indigestione
  • Capacità antivirali, antibatteriche
  • Antinfiammatoria
  • Antiossidante
  • Aiuta a regolare la pressione sanguigna

Questo liquido è molto simile al plasma umano, per questo in momenti di crisi esso è stato utilizzato come fluido per la reidratazione per via endovenosa di pazienti deboli. É ovvio che si preferisce utilizzare altre sostanze di solito, ma in luoghi del mondo in cui il plasma non è disponibile si utilizza ancora l’acqua di cocco.